STRACCETTI DI TACCHINO SPEZIATI ALLE ERBETTE
0

Straccetti di tacchino speziati alle erbette

INGREDIENTI:

  • 30 olio extravergine di oliva
  • 1 scalogno
  • Sale qb
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1 cucchiaino di curry in polvere
  • 15 g di capperi sotto sale lavati
  • 4 rametti di origano fresco
  • 2 rametti di timo fresco
  • 2 rametti di maggiorana
  • 100 passata di pomodoro
  • 50 acqua
  • 500 tacchino tagliato a tocchetti
  • 400 di broccoli, cavolfiori e carote tagliati a pezzetti e rondelle

 

PREPARAZIONE DELLE VERDURE.

Dividere in cimette il cavolfiore e il broccolo preventivamente lavati, tagliare a rondelle le carote  e mettere tutto in una pentola con acqua salata. Portare a bollore per lessare le verdure. Dovranno apparire lesse ma non dovranno disfarsi. Tenere da parte 50 g di acqua di cottura e poi scolare le verdure.

PROCEDIMENTO BIMBY:

Mettere nel boccale lo scalogno, 5 sec / vel 5, posizionare la farfalla, unire l’olio, 3 mi./120°/vel1. Aggiungere il tacchino, 3 min/120°/antiorario/vel 1. Aggiungere la curcuma, i capperi, il sale, il pepe, il timo, la maggiorana, l’origano, la passata di pomodoro e l’acqua di cottura delle verdure, cuocere tutto a 100° per 15 min/antiorario/ vel soft. Togliere la farfalla  e trasferire i bocconcini nei piatti e accompagnare con le verdure. Irrorare queste ultime con un filo di olio ed un pizzico di sale.

 

PROCEDIMENTO TRADIZIONALE:

In una pentola antiaderente mettere l’olio, lo scalogno a rondelle e gli straccetti di tacchino, farli rosolare leggermente e poi aggiungere l’acqua di cottura delle verdure, la passata di pomodoro, la curcuma, il curry, i capperi, l’origano, il timo, la maggiorana, il sale e il pepe. Cuocere a fuoco moderato per il tempo necessario a fare rapprendere un pochino il sugo e comunque fino alla perfetta cottura della carne. Trasferire le porzioni di carne nei piatti e accompagnare con le verdure. Irrorare queste ultime con un filo di olio ed un pizzico di sale.

STRACCETTI DI TACCHINO SPEZIATI ALLE ERBETTE

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accetto la Privacy Policy

Post correlati